LA PIGNA | STRUTTURA IN LEGNO

CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE A CAMPIGLIA SOANA

Design | Arch. Hermann Kohlloffel, Alessandro Rigazio, Andrea Tonin

ARCHITETTURA E NATURA 

 

L’idea progettuale è stata quella di rapportarsi a un contesto naturale imitando le forme della natura stessa. Le pigne di abete rosso cadute al suolo e da esso metabolizzate sono divenute lo spunto ideativo che ha portato alla definizione del volume architettonico. Si è voluto così realizzare un edificio che non fosse estraneo al contesto, ma che piuttosto si immedesimasse in esso. Una grande “pigna” in abete è inserita nel dislivello in modo da essere in parte mascherata e in parte visibile al visitatore. La copertura e le facciate costituiscono un corpo unico che avvolge il volume riprendendo, nelle forme e nei materiali del rivestimento ligneo, le sembianze delle brattee, ovvero le scaglie legnose della pigna.

Il risultato, ottenuto grazie alla formidabile comunicazione tra le idee dei progettisti e il progetto esecutivo di denaldi, è un edificio dalla struttura complessa ma estremamente leggero, che si fonde con il contesto naturalistico del parco Gran Paradiso di Campiglia Soana.

 

 

 

LA SOSTENIBILITA’ NEL PAESAGGIO

 

L’integrazione formale tra volume e paesaggio è seguita dall’utilizzo di tecniche costruttive e materiali che rispondono alle più elevate esigenze di sostenibilità ambientale. Per questo motivo si è scelto di realizzare sia l’ossatura che il rivestimento dell’edificio in legno, utilizzando rispettivamente essenza di abete, che si adatta perfettamente all’esposizione esterna, e scandole di larice per la superficie di copertura. Il sistema di montaggio di queste ultime, fissate su telai direttamente collegati all’orditura dell’involucro esterno, permette una perfetta ventilazione e quindi una maggiore durabilità del legno.

L’uso di collettori solari ad acqua di tipo piano per la produzione di calore, la presenza di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia e la scelta di privilegiare l’illuminazione naturale sono stati accorgimenti fondamentali ai fini di realizzare un organismo edilizio sostenibile sia nell’esecuzione che nell’utilizzo.

 

LA CURA DEL DETTAGLIO

LA LEGGEREZZA DELLA STRUTTURA

La qualifica e l’esperienza del team di Denaldi hanno permesso di concretizzare un’idea formale tutt’altro che regolare in un progetto esecutivo concreto, in cui la capacità di risolvere le questioni tecniche e i nodi strutturali più complicati ha portato alla realizzazione di una struttura complessa ma leggera ed efficiente. La pigna è l’esempio perfetto di un lavoro di competenze incrociate tra progettisti ed esecutori, il cui risultato è un architettura che risponde sia dal punto di vista formale che tecnico alle esigente di basso impatto ambientale e sostenibilità.

HAI UN PROGETTO DA COSTRUIRE?

Richiedi Informazioni
+39 0142 453976info@denaldistrutture.it